Crea sito

La Raccolta Museale

Il Museo Etnografico di Casasco d'Intelvi è dedicato alla vita contadina, storica e artistica della Valle Intelvi: la Raccolta Museale, allestita in un'antica casa contadina di proprietà del Comune di Centro Valle Intelvi, è posta nel cuore del borgo di Casasco. Il Museo espone numerosi oggetti legati alle attività artigianali, agricole e d'allevamento, strumenti e arredi dell'ambiente domestico, ricordi della vita militare, attrezzi utilizzati dai maestri intelvesi.

L'allestimento è suddiviso tematicamente secondo due categorie principali: vita domestica al piano superiore (Sala 1) e soppalco; attività lavorative al piano inferiore (Cortile e Sala 2), con gli oggetti raggruppati secondo le diverse attività - allevamento bovino, agricoltura, attività artigianali (calzolaio, muratore, scalpellino), e la sezione dedicata alla lavorazione della scagliola. Al piano superiore si trova anche una nicchia contenente i reperti dell'epoca del contrabbando.

La Raccolta Museale del Museo di Casasco d'Intelvi racchiude, dunque, le due anime principali della Valle Intelvi, terra di contadini e allevatori ma anche di artigiani e artisti riconosciuti a livello internazionale. L'abilità degli intelvesi a lavorare la pietra ("picapreda"), unitamente alla favorevole posizione geografica del territorio, consentì la diffusione di questa tecnica di lavorazione sia nel resto d'Italia sia nel Centro-Europa, dove i "magistri" si affermarono come i migliori artigiani nelle costruzioni e decorazioni. Taluni affermano che i famosi "Magistri Comacini", che segnarono l'epoca romanica con la loro opera, avessero origine proprio dagli artigiani intelvesi - oggi la tesi più accreditata afferma, invece, che il termine includa gli artigiani originari dei laghi lombardi. Gli intelvesi divennero famosi soprattutto in età Barocca, come architetti, costruttori, pittori, scultori, decoratori e stuccatori, e soprattutto come artisti nella lavorazione della scagliola. Il termine indica una polvere di gesso lavorata e particolarmente raffinata, ma anche uno specifico procedimento che vede il gesso come materiale base che, una volta reidratato e colorato, si adatta all'imitazione di marmi (scagliola marmorizzata); oppure dà origine a splendidi intarsi, raggiungendo così alte vette artistiche.

 ESCAPE='HTML'